Dove dormire a Pantelleria

Dormire a Pantelleria non è una scelta facile.
Torno a parlarvi della mia vacanza, ma non vi ho ancora raccontato tutto di quest’isola.

Sono tornata già da un mese, ma la nostalgia di Pantelleria non accenna a diminuire. Vi ho parlato della mia vacanza qui, ma oggi voglio raccontarvi meglio dove ho soggiornato sull’isola. L’isola va vissuta e percorsa su mezzi idonei, è impensabile visitare Pantelleria a piedi, viste le innumerevoli colate laviche, l’isola di estende su livelli fatti di grandi pendenze. Meglio noleggiare una Panda o uno scooter per non avere problemi.
A Pantelleria si possono trovare tante soluzioni per dormire: dagli hotel, agli appartamenti, ai B&B, fino ai resort. Io che adoro la vacanza relax, fuori da ogni caos e con le comodità al posto giusto ho scelto Pantelleria Dream Resort.

Descrivere il Pantelleria Dream Resort è un’impresa impossibile, così come lo sarebbe descrivere l’isola di Pantelleria, essendo uno dei pochi paradisi naturali ancora conservati.
Costruito nel più bell’anfiteatro dell’isola, a ridosso dell’Arco dell’Elefante, non poteva che essere completamente rivestito di pietra scura, caratteristica predominante nell’isola di Pantelleria, tanto da conferirle il nome di Perla Nera del Mediterraneo.

STRUTTURA-
Le immagini e i colori della struttura sembrano far parte di un dipinto: il grigio degli ulivi, il verde dei vigneti, diversi colori delle buganvillee, il nero delle costruzioni, l’azzurro del mare. Il resort è completamente accessibile anche per chi è in carrozzina, ma serve un accompagnatore per le pendenze che collegano le suite, la piscina e il ristorante.

Il resort è composto esclusivamente da suite che sono piccoli dammusi autonomi con il proprio giardino roccioso, veranda, camera da letto e bagno.

La cosa più bella della struttura è la piscina a picco sul pendio: immersi nella vasca sembra di nuotare nel mare l’orizzonte a perdita d’occhio. Qui colpisce il panorama in tutto il suo splendore.

Pantelleria

IL RISTORANTE-
All’interno del resort è presente il ristorante con menù alla carta. Un ambiente molto raffinato che sia all’interno che all’esterno non fa rinunciare ad un panorama molto romantico con il mare sempre da scenografia.
Durante il mio soggiorno mi sono lasciata coinvolgere dal sapore di quell’isola, assaggiando ricette tipiche e nuovi modi di assaporare il pesce fresco che non è mai mancato. Gamberi rossi marinati, insalata pantesca, ciaki ciuka pantesco di tradizione berbera, Couscous pantesco, la cipollata, il bacio pantesco (ma ve ne parlerò alla prossima puntata), il tutto innaffiato dal tipico vino passito.

Visitando tutta l’isola, visto anche le sue misure ridotte, senza dubbio, il Pantelleria dream resort è la struttura più idonea alle mie esigenze di comodità senza rinunciare ad un ambiente accogliente.

pantelleria 4

Nessun Commento Ancora

Cosa stai pensando?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei × = 12