I miei nuovi tatuaggi e come proteggerli

Sono ancora una tela grezza, ho ancora spazio per raccontarvi di me. Ho ancora voglia di portare addosso le emozioni di un istante, sulla pelle. Per sempre, facendolo, rifacendolo. Tatuandomi.

Dovevo solo aspettare il momento giusto per scarabocchiarmi ancora e ancora. Ogni volta che decido di voltare pagina lascio un segno sul mio corpo. Oggi più che cambiare, ho deciso di fare quattro promesse a me stessa. Le ho volute sulle mani perché sono il mio contatto col mondo: ti prendo, ti abbraccio, ti proteggo, ti tengo. Gli altri come me stessa.
Davanti agli occhi, perché ogni giorno non deve diminuire la mia voglia di mantenerle.

Sulle mie braccia e mani ci sono nuovi scarabocchi che mi decorano: un fiocchetto rosso legato al mignolo dx che rappresenta una promessa a me stessa che non rivelerò, il dito medio sx con un mandala lungo la lunghezza, sotto al polso sx il simbolo della regina di cuori delle carte da poker che rappresenta quello che sono in questo momento, la custode del mio cuore. E sul pollice sinistro il mio hashtag preferito, quello che mi e vi accompagna ogni giorno sui miei social: #perdire. Quando ti prende questa voglia sai benissimo che non puoi rimandarla. Se hai deciso, il suono dell’ago che colora la pelle diventa melodia. Anche in agosto, con 40°C fuori dalle vetrate. Non ho sbagliato momento per farlo, anche se il sole non è così amico dei tatuaggi, ma con l’utilizzo di qualche prodotto che viene in soccorso alle temerarie come me, puoi tatuarti davvero ogni volta che ne senti l’esigenza e il richiamo.

cura del tatuaggioHo aggiunto alla mia collezione 4 tatuaggi in un’unica seduta e anche seppur di misure piccole vanno curati per aiutare la pelle a cicatrizzare e al colore di rimanere brillante come appena fatto. Molto dipende dalla tipologia della pelle di ognuno di noi e dalla bravura del tatuatore, però utilizzare prodotti per la cura del post tatuaggio è una prassi obbligatoria per non rovinare l’opera.

Esistono i prodotti specifici, come ad esempio quelli di Tattoo Defender, la prima linea cosmetica per tatuaggi che produce tre prodotti per esigenze di protezione diverse, studiati con la collaborazione di dermatologi, cosmetologi e tatuatori.
Crema cicatrizzante: [AFTER INK nature], subito dopo un tatuaggio bisogna mantenere la pelle molto idratata per non far seccare l’eccesso di colore o far rimarginare male la pelle. Con questa crema all’acido ialuronico, burro di karitè, vitamina PP e pantenolo vengono garantiti tempi di guarigione dimezzati.
Crema rivitalizzante: [INK REVITALIZER]. I tatuaggi colorati, soprattutto, tendono facilmente a sbiadire sia col tempo sia col sole. Idratando la pelle con questa crema, si possono ravvivare i colori e rendere più definiti i tratti.
Crema solare protettiva: [SUNNY SIDE]. Crema solare ad alta protezione (SPF30-50), specifica per proteggere i tatuaggi dagli effetti dannosi del sole e delle lampade abbronzanti. Evita la formazione di aloni bianchi attorno al tatuaggio.

cura del tatuaggioSe i tatuaggi, come nel mio caso, ricoprono piccole parti, il prodotto che ho acquistato per andare al mare è lo stick di Australian Gold Tattoo Stick Protezione solare, SPF 50, che ha la forma di un deodorante, comodo da portare in viaggio.

Decidete sempre cosa essere, prima di chi essere.

Nessun Commento Ancora

Cosa stai pensando?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 7 = quattordici