Noi, Igers a Mantova

Anche Mary Poppins canterebbe “com’è bello passeggiar con gli Igers…” ed è davvero così. Mantova è stata invasa dagli Igers in un sabato pomeriggio quasi polare, illuminato dalle lucine di Natale e ovattato dalla nebbia che contraddistingue Mantova. Al limite dell’ibernazione degli arti superiori, siamo riuscite ad organizzare il 1° instameet del profilo instagram @igersmantova. Grazie alla rete creata dall’Associazione nazionale IGERSITALIA, Io e Francesca Briga in modalità local, vogliamo far crescere questa community, che ha come unico obiettivo far conoscere la città e le cose particolari che la riguardano. Crediamo in una nuova forma di turismo, che corre anche online, sui social networks, dove il pubblico ha un bacino d’utenza impensabile da raggiungere con la classica promozione.

Non esistono più i classici turisti. La parola turista si usa sempre meno, specialmente online.  I turisti di nuova generazione visitano luoghi e scoprono tradizioni, ma lo raccontano in rete attraverso i social networks. Così, una città, un evento o un museo viene conosciuto da un pubblico vastissimo, senza più limitazioni. A parlare non più solo le parole con il passaparola, ora il marketing turistico viaggia con le immagini, i video e i tweet.

Il 1° instameet degli igers di Mantova è stata una passeggiata nel centro storico della capitale della cultura per conoscere le botteghe storiche riconosciute da Regione Lombardia. Un itinerario tra piazze e vicoli, con una guida d’eccezione, Simone Rega, che ha saputo calibrare il giusto compromesso tra storia e curiosità. Un bel gruppo di persone armato di smartphone e reflex che ha avuto la voglia di ascoltare e immortalare in modo diverso una città che ha tanto da raccontare e far vedere.

ITINERARIO

Più di 7 tappe, per conoscere le botteghe storiche di Mantova riconosciute da Regione Lombardia. Con ritrovo in Piazza Mantegna, una sguardo alla libreria Di Pellegrini e alla Casa del bianco della famiglia Norsa, il negozio sotto alla Casa del Mercante. Un palazzo che respira aria d’Oriente, dai viaggi del mercante Boniforte da Concorezzo che si stabilì a Mantova nel 1455. Sotto il portico incisi sull’architrave gli oggetti che il mercante vendeva nella bottega: piatti, guanti, cucchiai, coltelli, bilance. Una sorta di pubblicità ante litteram. Proseguendo verso Piazza Sordello, ci siamo fermati all’antico bar Caravatti, locale storico per gli aperitivi cittadini.

Per passare alla piazza minore, sorella di Piazza Erbe, in Piazza Broletto dove si possono ammirare abitazioni restaurate che conservano il gusto della storia del quartiere delle filande. Senza fermarsi troppo, siamo passati alle spalle di Palazzo Podestà per arrivare a via Giustiziati sede del ristorante “Il leoncino rosso” a fianco della macelleria Maragni. Fino ad arrivare in piazza Concordia, che regala uno scorcio di storia lungo 700 anni: da qui si può vedere la Rotonda di San Lorenzo e la cupola della Basilica di Sant’Andrea, ma ospita anche la Ferramenta Gallico a margine dell’ormai quasi scomparso ghetto ebreo. Un rapido passaggio alla Loggia del Grano che ospita la Camera di Commercio per arrivare in piazza Marconi dove si può ammirare la Cappelleria Tragni e poco più in là, la Gioielleria Azzali, dove un tempo le dame raccoglievano le polveri d’oro, scarti delle lavorazioni, per creare un make up luccicante. Proseguendo sotto ai portici di Corso Umberto ci siamo fermati alla Profumeria Mirem che ospita la Chanel Espace Parfums, unica in Italia.

La visita si è conclusa tornando in piazza Concordia, nel negozio di Irma Guidorossi, La Corte dei Gonzaga, un laboratorio artigianale di Ceramica Artistica a Sgraffio Rinascimentale Mantovana, per vedere dal vivo e far conoscere a tutti, la lavorazione per eccellenza che caratterizza la tradizione del nostro artigianato, fin dai tempi dei Gonzaga.

Mantova non ha deluso nemmeno questa volta, al prossimo instameet per altre curiosità. Promesso!

[per chi vuole vedere tutti i post live e non, dedicati all’evento può fare una ricerca utilizzando l’hashtag ufficiale #botteghestorichemn]

Per seguire IgersMantova sui vari social: InstagramFacebookTwitter

igers

igers

igers

igers

igers

igers

igers

 

ph credits: Francesca Briga
1 Response
  • Irma
    dicembre 24, 2016

    Grazie a voi per la bellissima giornata…..Mantova ha sempre angoli e storie nuove ed affascinanti da scoprire o meglio riscoprire!

Cosa stai pensando?

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − nove =