Home

Decorare la propria casa: gli accessori di stile

Decorare la propria casa: gli accessori di stile

Negli ultimi anni, le case sono diventate sempre più tecnologiche e minimal. Proprio per questo, l’attenzione ai dettagli e agli oggetti scelti, fa una gran differenza. Dare un twist ad una stanza basica con un piccolo oggetto di lusso, regala subito un’aria sofisticata e contemporanea all’ambiente e si rivela un’ottima scelta per arredare casa

Andare in bagno per ballare la Macarena

Andare in bagno per ballare la Macarena

Non mangio l’anguria, bevo poco quando viaggio e no, non sono ancora schiattata visto il caldo torrido di quest’estate. Si chiama istinto di sopravvivenza al contrario e non è qualcosa di cui andare fiere.

Non voglio rischiare dover andare in bagno fuori dalla tabella di marcia. Non posso permettermi di avere urgenze del caso. Invidio quando andate in bagno e siete fuori casa. Vi invidio accettare lo stimolo, inforcare un qualsiasi bagno pubblico e liberarvi di tutto. Vi invidio perché io ho allenato il corpo nell’arte dell’attesa, del portare pazienza, del trattenere, perché farla in giro è per gli audaci, per i circensi. I bagni pubblici sono un mondo che va studiato nei minimi particolari.

Bocciata a patente con la bocca sporca di gelati

Bocciata a patente con la bocca sporca di gelati

Le novità nel mondo dei gelati confezionati sono davvero troppe per non meritare un post che faccia ordine e venir voglia di assaggiarli tutti entro la fine di quest’estate.

La notizia è un’altra: non ho passato il quiz di patente, sì, il 17 luglio, mi hanno bocciata all’esame di teoria di patente, ma penso di raccontarvi i gelati che sto provando per tirarmi su il morale dopo la sconfitta. Lo dichiaro qui, con la mia solita faccia tosta (anche se il termine corretto sarebbe una parte anatomica poco consona da scrivere), mentre tutte cercano di pubblicare solo il bello, lo scontato, arrivo io a mettermi un bollino blu in fronte e dire che a volte vorrei partire per Marte con biglietto di sola andata.

Gioielli che raccontano la tua storia

Gioielli che raccontano la tua storia

Negli ultimi anni, personalizzare o meglio customizzare, i propri accessori è diventato un trend molto diffuso. Borse, charms ma anche abiti, tshirt e costumi. Tra i gioielli, ci sono i braccialetti personalizzati.

Pepitosa in carrozza scalda i motori

Pepitosa in carrozza scalda i motori

Potrei annunciare l’amore della vita, un matrimonio, la nascita di qualcuno, invece non annuncio, ma vi racconto un nuovo progetto, felice, come se fosse l’unione di quanto scritto sopra.

Weekend all’Elba scoprendo Porto Azzurro

Weekend all’Elba scoprendo Porto Azzurro

L’Isola d’Elba è una delle isole italiane che preferisco ed è stata la meta delle mie vacanze per molti anni. Questa volta sono arrivata sull’isola per conoscerla in modo differente, in 72 ore, insieme ad altri instagramers, fotografi e blogger abbiamo cercato di scoprire e raccontarvi una zona in particolare: Porto Azzurro.

Il mio sex toys è meglio di uno scettro lunare

Il mio sex toys è meglio di uno scettro lunare

A casa Tomirotti è arrivato un vibratore e il pacco non l’ho aperto io.
Sembra l’introduzione di una crisi famigliare protagonista di qualche fatto di cronaca. Sbagliato! è solo quanto successo a casa mia: ho ancora una famiglia e una casa dove dormire. Il pacco l’ha aperto mia madre e dopo essersi interrogata sull’oggetto, averlo acceso e aver intuito che quella vibrazione male non poteva fare, l’ha appoggiato sulle spalle e ha capito di star meglio.

Patch mania e mi sento come Brenda Walsh

Patch mania e mi sento come Brenda Walsh

Ogni anno in questo periodo tra primavera ed estate, la moda anni ’90 torna ad uscire dai nostri armadi. Chi non ha qualcosa da indossare che ci rende il revival della serie Beverly Hills 90210? Signori e signore, io ne ero sprovvista e quest’anno sentivo il richiamo più del solito. Mi è sempre piaciuta Brenda, acidella morettona con Dylan alla guida della Porche cabrio [chiamatela scema].

Bergamo, visitare la città in carrozzina

Bergamo, visitare la città in carrozzina

Bergamo è un gioco di altezze tra salite e discese per scoprire una bomboniera di arte, storia e panorami. C’è da sudare, da giocare tra acceleratore e freni che funzionano, ma missione compiuta: anche Bergamo è stata vista.

Non sono la ragazza figa dei video indie

Non sono la ragazza figa dei video indie

Sono entrata anche io nel tunnel delle musica indie e chiedo perdono.

Da un po’ di tempo ascolto musica indie e il mio Spotify ormai grida “pietà”. Che genere è la musica indie? è quella che sta dando nuova linfa al panorama musicale italiano, suonando testi coraggiosi, veri e abbastanza innovativi rispetto al pop che le radio hanno sempre amato vomitarci in cuffia. I gruppi indie sono nati indipendenti, ora che sta diventando molto di moda, credo che la parte commerciale arriverà a rivendicare qualche diritto e rovinerà tutta la freschezza e fioriranno artisti che appassiranno in un giro di DO.musica indie

No, la musica indie non è quella dei “fattoni”, dei centri sociali, non è musica solo di sinistra, è musica e testi che raccontano uno spaccato di vita e anche i video musicali incanalano il pubblico verso questo messaggio: niente di ricercato, tutto molto basico, dalla location alla scelta dei protagonisti. Idem per la figa indie, una ragazza non adolescente, che ha passato l’età dei brufoli, ma non dell’apparecchio ai denti, veste con vestitini a fiorellini o colori pastello tendenti all’autunno, ha la riga sul mezzo ma non si piastra, si trucca con l’eye-liner e non esagera mai con il rossetto, tranne quando per fare la figa ci passa su la mano e se lo stende come fosse crema idratante. La figa indie ha la felpa e gira con lo zaino come il canguro col marsupio e ha la fascia sulle orecchie, anche a luglio. Sarà per selezionare le cazzate del mondo.musica indie
Ecco, io non sono nulla di tutto questo e della musica indie, più che il contorno, assimilo le parole. Però devo ammettere che una cosa è accaduta: ho iniziato a vestirmi con la camicia aperta di dubbia fantasie con sotto maglietta o canotta, quindi sono una figa indie di livello XS tendente al passaggio di livello in poco tempo.
Ho iniziato venerdì il percorso di next level. Al Link di Bologna al concerto di Cosmo. Data sold out del tour Cosmotronic, ho battezzato il momento live di questa passione. La location è fuori Bologna, il mood è molto da rave elettronico, l’aroma nell’aria è davvero vegetariano, in un attimo torno a 10 anni fa quando i live erano all’ordine del giorno di ogni weekend.
Sono seduta in carrozzina e vado ai concerti. Sono in carrozzina e ai live mi butto nella mischia e ballo. Sì sì ballo, sudo, mi diverto quasi più di quelli che pensano di farcela, comprese le fighe indie. Non ho paura della folla e sto bene solo quando i bassi delle casse prendono a schiaffi i battiti del mio cuore e risuonano nello stomaco. musica indie
Ai concerti indie, i disabili non stanno in gabbia, in disparte a non vedere niente, si muovono e ritmano in mezzo a gli altri. La musica indie include, l’equazione non fa una piega. Sabato sono stata battezzata da Cosmo, alias Marco Jacopo Bianchi, è un ragazzo di Ivrea della mia età che non fa musica indie. E allora fin qui ho scritto sotto effetto di qualche sostanza? No, lui fa musica clubbing, vabbè che ci creda un po’ troppo iniziando a rinnegare un filone piuttosto che un altro è un altro discorso che non affronterò qui oggi, lasciamogli mettere l’etichetta che vuole e preoccupiamoci di ascoltarlo con le orecchie chiudendo gli occhi. Per me sono stati 90 minuti di musica al punto giusto, suonata da uno che sa subire le influenze musicali extra Italia e sa tradurle anche per chi, come me, ha questa passione da poco tempo.

Se non guarisco dalla mania indie, che indie non è, il 13 aprile vi porto con me al concerto degli Zen Circus, all’Estragon di Bologna.

See you later.

musica indie_2

 

 

 

Articoli più commentati

Le feste sono finite, continuiamo a mangiare

sabato, dicembre 27, 2014

Poco importa se Natale è passato, se le feste sono quasi finite, se la malinconia ...

C’era una volta una regina in carrozzina

sabato, novembre 25, 2017

Sfoglio un libro per bambini che racconta la disabilità mettendo una regina su un trono a ...

Il podio dei regali di Natale

lunedì, dicembre 15, 2014

Dieci giorni a Natale! il Grinch che c'è in me "è tutto fumo e niente ...

Privacy Policy Cookie Policy